ICT-Prospacersirmifida inform
26.05.2015

Il punto sul mercato della Digital Technology


II primo trimestre 2015 chiude ancora in decremento

 

I nuovi dati di SIRMI sul mercato della Digital Technology non evidenziano la ripresa decisa che molti speravano: il mercato mostra ancora segno negativo, con un valore complessivo della spesa end user di circa 1 2,68 Mld€.

Il decremento rispetto allo stesso trimestre del 201 4 è del -2,2%, a conferma comunque che seppur l’uscita dalla crisi economico-finanziaria non è ancora imminente, il trend negativo rallenta.

Nel 201 4 il decremento del trimestre era stato infatti del -4,8%.

Il mercato IT cala complessivamente del -2,1% e mostra un decremento in quasi tutte le sue componenti.

La peggiore performance è attribuibile al segmento hardware, che decresce del -4,5%; più contenuto invece il calo del comparto software, che registra un -1 ,1% anno su anno, ma che sconta la progressiva attenzione verso le applicazioni in Cloud.

Il mercato dei client cala del -6,1% in termini di fatturato; più contenuto il decremento dei volumi (-3,8%) con poco più di 1 ,8 milioni di unità consegnate.

A sostenere il settore, anche a conferma di una lenta ripresa degli investimenti, soprattutto i desktop e i notebook professionali che, in termini di unità consegnate, crescono rispettivamente del +5,9% e del +7,7%.

Proseguono invece il trend decrescente i tablet che segnano un calo vicino al -21% in termini di fatturato e una riduzione delle unità vendute del -1 5% circa.

Nei sistemi si segnala un forte incremento di quelli ingegnerizzati, il cui fatturato cresce del +1 4,7%, mentre calano i PC server di tipo blade, rack e tower, con un -4,3% in fatturato e un -6,3% in volumi, così come i sistemi Unix, mainframe e proprietari, che calano complessivamente del -4,3% in fatturato.

Il mercato TLC decrementa del -2,2%, con la componente fissa in maggior sofferenza, -3,2% contro un -1 ,4% del mobile.