ICT-Prospacersirmifida inform
20.07.2016

Carta d'identitą elettronica: si parte



 

Dopo una sperimentazione durata anni, ha fatto finalmente il suo esordio in Italia la carta d’identità elettronica, uno dei progetti sui quali Agid ha puntato di più per dare una spinta innovativa al rapporto tra cittadino e PA, per alleggerire la macchina burocratica e per ridurre il gap con le altre nazioni europee.
La nuova carta, ribattezzata CIE “3.0", ha l’aspetto di una “smart card” e contiene molte informazioni aggiuntive rispetto alla versione cartacea. Oltre alla foto e ai dati personali, riporta il codice fiscale e le impronte digitali, l'atto di nascita e altre informazioni prima disponibili solo all’anagrafe comunale.
La vera novità è rappresentata dalla presenza di un microchip con tecnologia NFC che può velocizzare tutte le operazioni burocratiche. Il cittadino ha la possibilità di inserire il proprio consenso all'espianto di organi, così come i dati amministrativi e i propri recapiti di email e telefono, oltre a disporre, come per la versione tradizionale, di un documento riconosciuto in tutti i Paesi dell’Ue e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi.
Questo nuovo supporto promette di diventare insostituibile per tutti noi perché sarà in grado a breve di assolvere a moltissime altre funzioni addizionali: dall’espletamento di pagamenti elettronici come multe, bollette, bolli auto, ticket sanitari, all’accesso alla cartella clinica con la storia sanitaria, alla possibilità di votare senza recarci alle urne e molto altro ancora.
La diffusione della CIE sarà graduale. Sono 43 i Comuni già abilitati al rilascio, tra cui Roma, Napoli, Varese, Prato, Pisa, Foggia, Sassari, L’Aquila, Ancona, Pordenone e Perugia. A Milano sarà attiva dalla prima settimana di settembre. Man mano, i comuni abilitati al rilascio dovrebbero diventare 200 entro fine settembre, per poi arrivare alla diffusione capillare su tutto il territorio entro il 2018.
Per richiedere la CIE è sufficiente recarsi all'Ufficio comunale territorialmente competente, ma si può anche prenotare un appuntamento online tramite il sito www.cartaidentita.interno.gov.it. Il costo è di 22€.
La vecchia carta di identità rimane in corso di validità fino alla scadenza riportata sul documento e sarà man mano rimpiazzata.