ICT-Prospacersirmifida inform
17.03.2015

Cosmic Blue Team batte bandiera del Sol Levante


Hitachi Systems acquisisce CBT, azienda di servizi IT italiana, per accedere al mercato IT europeo

 

La notizia è di quelle che potrebbero cambiare il panorama italiano dell’ IT.

CBT - Cosmic Blue Team, protagonista da 35 anni nel settore in Italia, diventa “Made in Japan”. Hitachi Systems, realtà che fa capo al conglomerato giapponese Hitachi, ha siglato un accordo che, già alla fine di marzo, la porterà a detenere la totalità del capitale di CBT, che cambierà ragione sociale in “Hitachi Systems CBT SpA”.

Già da qualche anno CBT persegue l’obiettivo di evolvere dal business della vendita di prodotti alla erogazione di servizi tecnologici e di soluzioni applicative, con particolare riferimento alla Gestione Documentale ed all’Enterprise Information Management; ed è questa la leva che ha spinto Hitachi Systems all’acquisizione. Nella convinzione che le soluzioni applicative di CBT siano esportabili nel mondo, e che la capacità di erogazione di servizi, sia infrastrutturali che di Cloud computing, siano un importante asset per lo sviluppo ulteriore del business in Italia.

Il Top Management di CBT si dichiara entusiasta. L’ingresso della multinazionale giapponese non cambierà il tradizionale approccio multivendor di CBT, che continuerà a mantenere le sue consolidate partnership con i big del mercato: «L’acquisizione da parte di Hitachi, inoltre, ci permetterà di avere una dimensione importante e, dunque, di essere maggiormente appealing anche per il mondo finance, bancario e assicurativo, dunque potenzialmente anche per clienti di grandi dimensioni con vocazione internazionale», afferma Flavio Radice, General Manager di CBT. «Sono molto soddisfatto del deal» aggiunge Paolo Angelucci, fondatore e Presidente di CBT.

«Con l’apporto delle tecnologie, la forza del brand e le risorse di Hitachi Systems, con la conferma del nostro approccio multivendor, facendo leva sui nostri 35 anni di esperienza, sul nostro capitale umano, sulla importante rete dei partner, sulle alleanze strategiche, sono convinto che sapremo portare al mercato soluzioni e servizi IT sempre più apprezzati e che quindi il nostro business conoscerà un’ulteriore, considerevole espansione congiunta sia in Italia che sul mercato europeo».

Ancora più soddisfatti sono i vertici dell’azienda di Tokyo.

Dichiara Naoya Takahashi, Presidente di Hitachi Systems: «Sono veramente lieto di accogliere CBT tra le aziende di Hitachi Systems. L’ Italia è uno dei mercati più importanti d’Europa nel settore dei servizi IT, per i quali prevediamo una crescita costante. Questa avverrà soprattutto nei settori delle infrastrutture e dei servizi Cloud, aree in cui siamo molto forti e che vediamo in espansione particolarmente rapida».

 

Ricordiamo ai lettori che CBTè l'ennesima dimostrazione che le multinazionali giapponesi perseguono sistematicamente una strategia di espansione in Italia tramite acquisizioni, e che prima di CBT, negli ultimi mesi, NPO è stata acquisita da Ricoh, e IDM da Canon.