ICT-Prospacersirmifida inform
30.03.2018

Buona Pasqua



Mi ha stupito, nel messaggio di insediamento dei neo Presidenti del Senato e della Camera, sentire citato il tema del Digitale, sottolineato come elemento chiave del processo di un cambiamento necessario e ineluttabile.
Così si comincia a manifestare come possibile anche per questa nuova fase politica l’auspicio di Elio Catania, Presidente di Confindustria Digitale, che da qualche anno sottolinea come per recuperare il gap fra Italia ed Europa, la Politica ed i Governi “ci debbano mettere la faccia”; e negli ultimi anni lo hanno fatto.
Certo, le due citazioni fanno più riferimento allo snellimento dei processi e delle procedure delle due Camere, come si addice ai due ruoli; ma nutriamo la speranza che, a forza di insistere, la convinzione che il Digitale origini i nuovo benessere si trasformi da moda passeggera in stato dell’essere e del divenire.
Certo, è diverso eleggere le cariche istituzionali e formare un nuovo Governo; e l’agenda del nuovo Governo, che sarà stilata da forze politiche pressate dalle troppe promesse fatte in campagna elettorale, potrebbe non dare continuità ad iniziative i cui effetti si vedrebbero non immediatamente, e non subito porterebbero soldi nelle tasche degli elettori.
Auspichiamo che il “movimento per il Digitale” continui ad essere vivo, soprattutto dopo aver avuto la conferma dall’ultimo rapporto Istat sulla Competitività che anche in Italia le imprese più digitali hanno più successo e generano più occupazione. Ed aggiungiamo all’esortazione dell’Ing. Catania che se oltre alla faccia i nostri futuri governanti ci possano regalare un Ministero con qualche soldo ed un pizzico di stabilità nelle istituzioni preposte al Digitale, sarebbe tutto più facile e veloce.
Buona Pasqua!