ICT-Prospacersirmifida inform
03.05.2017

l'IT che fa crescere l'Italia


Eustema chiama a convegno a Roma il 4 maggio le forze positive del Digitale


I sempre più veloci cambiamenti mettono continuamente in discussione strategie e modelli di business di Imprese e Pubblica amministrazione; e non è il solo Digitale all’origine dei veri cambiamenti, bensì i macro trend: mutamento sociale, invecchiamento della popolazione, cambiamenti climatici, disponibilità di cibo ed acqua; ed a contorno, le nuove esigenze ed i nuovi comportamenti delle Persone.
E’ quindi fondamentale avviare grandi processi di innovazione che coinvolgano anche la società civile nei nuovi modelli d’impresa, e che facciano leva su due fattori chiave, oggi convergenti: la tecnologia digitale, che abilita nuovi scenari e nuove sfide di innovazione, e la domanda da parte degli utenti di nuovi modelli di servizio.
Parliamo dell’edizione 2017 di Eustema Day con Enrico Luciani Amministratore Delegato di Eustema.

Quali obiettivi per l’edizione 2017 di Eustema Day?

In un quadro di grandi cambiamenti, Eustema si fa parte attiva nel chiamare a raccolta un gran numero di attori dell’Innovazione basata sul Digitale che, con interventi “freschi” e veloci, portino la propria testimonianza a favore di un concetto estremamente chiaro: il nostro è un Paese fantastico; ma l’IT non cresce come potrebbe perché non c’è coscienza piena di quanto possa essere alla base del cambiamento, né condivisione degli obiettivi raggiungibili; si tagliano i costi dell’IT, e non se ne riconosce il reale valore.
Ma i casi di eccellenza non mancano, e molti dei nostri ospiti porteranno testimonianze di cambiamento e di Innovazione, basate su progetti resi possibili proprio dall’uso innovativo del Digitale.

Testimonianze di diverse origini, quindi?

Ospitiamo rappresentanti di imprese, Istituzioni, Università, della Politica; perché la condivisione è alla base di una recuperata fiducia nelle potenzialità del nostro Paese e nel ruolo che il Digitale può avere in questo percorso di cambiamento. Sorridendo, mi viene da sottolineare che nel convegno organizzato da Eustema … non parleremo di Eustema, anche se la nostra missione è proprio di sostenere il cambiamento all’insegna del Digitale.

Quale segnale intende lanciare l’iniziativa?

Il Paese ha molta strada da fare nella cultura digitale e nell’innovazione, e in questo la via migliore è sicuramente quella di fare sistema. Pubblico e privato insieme per dare piena e concreta attuazione a processi di crescita, di sviluppo, di integrazione di culture che spesso purtroppo non comunicano nel modo migliore. Mettiamo insieme dunque, nello stesso evento, voci diverse che rappresentano numerose istanze della società; perché siamo convinti che i grandi Sistemi, soprattutto pubblici, sono condizionanti, e se si dimostrassero più veloci, funzionali, flessibili ed accessibili, sarebbero un grande elemento di contaminazione e spinta verso il Digitale.