ICT-Prospacersirmifida inform
20.07.2017

Ad Inspire, Microsoft mette al centro i Partner e conferma la strategia Cloud


 


Per oltre 40 anni, Microsoft è stata un’azienda guidata dai propri Partner e questo è dimostrato dal fatto che oltre il 95% del proprio fatturato viene generato dall’ecosistema dei Partner. A oggi Microsoft conta oltre 64mila Partner Cloud; il 30% dei Partner è entrato a far parte della rete Microsoft lo scorso anno e ogni mese Microsoft ne inserisce oltre 6mila.
È quindi insieme, che Microsoft e i propri Partner possono ottenere di più; questo è stato il messaggio lanciato a Washington, dal 9 al 13 luglio, durante Microsoft Inspire, la più importante conferenza annuale dedicata al mondo dei Partner, che ha radunato oltre 17mila persone.
Nel corso dell’evento, Microsoft ha anche annunciato la focalizzazione per Industries - Education, Servizi Finanziari, Government, Health, Manufacturing e Retail – e ribadito il deciso cambio di rotta verso il Cloud, che già nell’anno fiscale appena concluso è cresciuto sensibilmente fino a generare ricavi per 6,8 Mld$ (+11%) nel solo 4Q 2017. L’obiettivo è ora di una performance per l’anno in corso di 20 Mld$, spingendo sulla clientela business e facendo leva su un network di Partner che conta già 64mila aziende nel solo circuito Cloud. Va in questa direzione anche il lancio di Azure Stack, che apre le porte al mondo dell’Hybrid Cloud e lancia la sfida diretta a concorrenti del calibro di Amazon e Google.
L’evento è stato anche l’occasione per presentare le due nuove offerte nell’ambito della piattaforma: Microsoft 365: Microsoft 365 Enterprise e Microsoft 365 Business. La prima rappresenta l’evoluzione del pacchetto Secure Productive Enterprise e comprende Office 365 Enterprise, Windows 10 Enterprise ed Enterprise Mobility + Security. Microsoft 365 Business, disponibile in anteprima pubblica a partire dal 2 agosto, è progettato per fornire alle PMI una soluzione di produttività e sicurezza a 360°, in grado di snellire contemporaneamente i processi di IT management; comprende Office 365 Business Premium, feature di sicurezza e gestione per app di Office e dispositivi Windows 10, gestito da una console centralizzata.
Per rendere i propri Partner sempre più competitivi sul mercato e contribuire al raggiungimento degli obiettivi di business attesi, Microsoft ha annunciato, insieme a Dell EMC, HPE e Lenovo, i suoi Partner hardware che la accompagnano nel lancio, la disponibilità dell’atteso Microsoft Azure Stack, un’estensione di Azure che trasferisce l’agilità e l’innovazione veloce del Cloud all’ambiente fisico, consentendo la nascita di nuovi scenari Cloud completamente ibridi.
Da sottolineare una presenza importante di Operatori italiani a Washington: circa 160, fra Reseller e Systems Integrator; il core di quello che Carlo Purassanta ha pubblicamente definito «il successo dell’Italia, cresciuta del 16,7%».
Molti i premi; in un box a parte abbiamo evidenziato la premiazione di SoftJam come Country Partner of the year. Ma è giusto citare Vetrya come migliore ISV; nella categoria Digital Transformation, Ernst&Young con la targa di “Transform your products” ed Alterna con quella di “Engage your Customer”; ad Alterna; Capgemini per “Optimize your Operations” e Porini per “Empower your employees”.
Sul fronte Cloud Transformation, per Office 365 è stata premiata 4Ward; per Windows 10, Microsys; per Azure, Reply, per Dynamics 365, Agic. Sul fronte Cloud, come distributore è stata premiata Ingram Micro; per Office 365, Var Group; per Dynamics, Gruppo EOS; per Azure, Sima.